2020

Articoli del 2019 ... qui


IL SANTUARIO

Apertura della basilica.
Giorni feriali e festivi ore 7,30 - 12,30; ore 16 - 18,30; inoltre nei festivi ore 20,45 - 21,45
SS. Messe. Feriali: ore 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 18 Festive: ore 7 - 8,30 - 10 - 11,30 - 13 - 18 - 21
Orario confessioni ore 8 - 12,30 ore 16,30 - 18,30


Indirizzo postale
Convento della SS. Annunziata - via Cesare Battisti, 6 - 50122 Firenze (FI)
tel. 055 266181 (centralino) fax 055 2661894


LA STORIA ...... qui


LA PIAZZA ...... qui


L’INTERNO DELLA CHIESA ...... qui


LA CAPPELLA DELLA MADONNA ...... qui


IL CHIOSTRO GRANDE ...... qui


LA PARROCCHIA (la storia) ...... qui


LIBRI E PUBBLICAZIONI ...... qui


LA NOVENA ...... qui


LE BELLE PREGHIERE ...... qui


ALCUNI ARTICOLI ...... qui


IMMAGINI DI MARIA ...... qui


MUSICA ALL'ANNUNZIATA ...... qui


MONTESENARIO ...... qui




'Quivi non è arte di pennelli, onde sia stato fatto il volto della Vergine, ma è cosa divina veramente'
(Michelangelo Buonarroti).




L'immagine della SS. Annunziata il cui Volto fu dipinto dall'Angelo nel 1252 secondo la tradizione.


Feste di Maria
S. Madre di Dio 1 gennaio
Sposalizio di Maria 26 gennaio
Presentazione del Signore, già Purificazione di Maria 2 febbraio
Lourdes 11 febbraio
Maria alla Croce venerdì di Passione
Annunciazione 25 marzo
Maria dei Lavoratori 27 marzo
Maria di Bonaria 24 aprile
Beata Vergine della Ghiara, Reggio Emilia 29 aprile
Maria Mediatrice 8 maggio
Fatima 13 maggio
Maria di Montenero 15 maggio
Maria Ausliliatrice 24 maggio
Visita a Elisabetta 31 maggio
Consolata di Torino 20 giugno
Medjugorie 25 giugno
Madonna del Sasso 2 luglio
Maria del Carmelo 16 luglio
SS. Gioacchino e Anna 26 luglio
S. Maria del Grappa 4 agosto
S. Maria della Neve 5 agosto
Assunzione 15 agosto
Maria Regina 22 agosto
Czestochowa 26 agosto
Natività di Maria 8 settembre
S. Nome di Maria 12 settembre
Maria Addolorata 15 settembre
Maria Mercede 24 settembre
Maria del Rosario 7 ottobre
Presentazione di Maria 21 novembre
Immacolata Concezione 8 dicembre
Maria di Loreto 10 dicembre
Maria di Guadalupe 12 dicembre




Mantengo questo sito web per una promessa fatta a p. Eugenio M. Casalini († 2011 – il suo profilo). In sua memoria scriverò di religione, di storia, di letteratura con riferimento alla Madonna e alla SS. Annunziata secondo la tradizione cattolica. Che il caro padre possa pregare per il Santuario e per la mia intenzione, dovunque si trovi.
Il sito non ha nessuna relazione con la Comunità attuale che risiede in convento. Chi desidera contattarla, può farlo tramite i modi da essa indicati.


Mail del curatore
Paola Ircani Menichini ha un suo sito personale ...... qui


...


DALL'ANNUNZIATA UNO SGUARDO A DANTE E A FIRENZE (4)
Durante Chiarmontesi (1268)

Nel 1268 Durante fu fideiussore e testimone a due atti della SS. Annunziata, presente un personaggio importante per il convento a quei tempi: Arrigo di Baldovino ... Leggi in pdf


IL CARDINALE ALLA SS. ANNUNZIATA (1326)

Dal registro del padre procuratore le spese per un avvenimento di rilievo: la messa del duca (e del cardinale) l'8 settembre 1326 ... Leggi in pdf


STORIE DI FRANCESCANI

Nel 1733 e negli anni successivi il padre custode della Custodia Fiorentina compilò un quaderno con notizie interessanti sui frati del tempo ... Leggi in pdf


FRA SIMEONE E LE FATICOSE PULIZIE

Spese, artigiani, curiosità di un mestiere di attenzione, prese da un quaderno del sagrestano fra Simeone Ridolfi (1670-1672) ... Leggi in pdf


DALL'ANNUNZIATA UNO SGUARDO A DANTE E A FIRENZE (3)

Nel 1267 la curiosa vicenda di Ugo di Ugo Falconieri e alcuni personaggi del tempo ... Leggi in pdf


NENCIO DI LAPO MURATORE
(1466-1467)

Da un Giornale di entrate e uscite, il ricordo di un muratore che contribuì ad edificare importanti strutture della SS. Annunziata ... Leggi in pdf


MICHELAGNOLO DI CRISTOFORO DA VOLTERRA E LA DEVOZIONE A MARIA

Una delicata poesia alla Vergine tratta dal poema epico di un banditore canterino ... Leggi in pdf


DALL'ANNUNZIATA UNO SGUARDO A DANTE E A FIRENZE (2)

Siamo nel 1324 e ricaviamo le notizie dai primi fogli di un registro di entrata e uscita del convento ... Leggi in pdf


I BAMBINI BENEDETTI DA SAN FILIPPO BENIZI

Il devoto rito riportato negli Annali dei Servi di Maria e qualche notizia in più sull'intercessione miracolosa del santo e delle sue reliquie ... Leggi in pdf

Il depliant su San Filippo del p. Eugenio Casalini


MARIA ALLE PORTE

La testimonianza in alcune porte di cittadine della Val d'Orcia della sempiterna devozione per la Vergine e della sua protezione ...
Leggi in pdf


DALL'ANNUNZIATA UNO SGUARDO A DANTE E A FIRENZE (1)

Da due procure del 1321, il ricordo dei frati del convento e di Ghisola benefattrice ...
Leggi in pdf


ANCORA DUE COPIE DELLA SS. ANNUNZIATA

Si trovano in due caratteristiche cittadine toscane, ognuna cone le sue belle particolarità ...
Leggi in pdf


O Dio, che nel tuo santo confessore Filippo
ci hai dato uno straordinario esempio di umiltà,
concedi ai tuoi servi di imitarlo
nel disprezzo della felicità del mondo
e nella continua ricerca delle cose celesti
(Orazione)
23 agosto 2020


SANT'ORSOLA
E LE RELIQUIE DI COLONIA

La devozione a Sant'Orsola e alle undicimila compagne a Firenze; le reliquie dei mercanti da Colonia e da Liegi e le indulgenze ...
Leggi in pdf


LA SS. ANNUNZIATA DI CASCIA
DI REGGELLO

Una bella copia della SS. Annunziata del Bronzino a testimoniare la devozione in Toscana alla bella Madonna di Firenze ...
Leggi in pdf


ECHI DEL '48 ALL'ANNUNZIATA

Un periodo confuso del Risorgimento: il Quarantotto. La nobiltà devota e gli echi alla SS. Annunziata ...
Leggi in pdf




L'ESERCITO 'SERVITA' DI FEDERICO II

Dagli Annali dell'Ordine, le guerre tra guelfi e ghibellini, le scomuniche e i soldati tedeschi entrati nell'Ordine.
I conventi del 1493 ...
Leggi in pdf


COME STELLA DEL MATTINO

“Come stella del mattino in mezzo alla nebbia e come luna piena nei giorni suoi e come sole fulgente, così Egli risplendette nel tempio di Dio”.
Per saperne di più ...
Leggi in pdf


IL PROFUMO DEL NARDO

Il nardo e i benefici del Cristo alla sua Chiesa (dalla Bibliotheca ascetica antiquo-nova vol. XI)
La lavanda e il suo misterioso e pregiato profumo ...
Leggi in pdf


TRE MESI VISSUTI
LITURGICAMENTE

Un buon numero di persone frequentanti le chiese e in particolare la SS. Annunziata, almeno una volta nella vita, se ne può esser certi, si sarà domandato con semplice e onesta curiosità: “Ma come si svolgevano le liturgie qui e nella Chiesa nel passato?” ...
Leggi in pdf


BRUNO E DON GIULIO A RIFREDI
(CON PRATOLINI)

Le opere di carità verso gli orfani indifesi hanno sempre visto in primo piano religiosi di fede. Un modesto numero di loro entrò nelle trame letterarie. E proprio da un libro nasce l’occasione di ricordarne uno di questi benefattori, per l’originalità della rappresentazione e la visione cristiana.
Appare nel romanzo fiorentino di Vasco Pratolini (1913-1991): La Costanza della Ragione (1963) ...
Leggi in pdf


GENTE DI CAMPAGNA IN PREGHIERA
LA MADONNA DI SAN ROMANO

Ebbe un grande sviluppo nelle campagne la devozione cattolica a Maria e si manifestò in modo diverso nei paesi e nei piccoli centri, secondo la fede e l’affetto che ognuno provava ed esprimeva per i propri luoghi ...
Leggi in pdf


UN MAGGIO DI 68 ANNI FA
IN PIAZZA DELL'ANNUNZIATA

Il Santuario della SS. Annunziata e la sua piazza, stando anche alle tante cronache e ai ricordi di archivio, furono spesso protagonisti di liturgie e di devozioni cattoliche, nonché di eventi di natura laica, non propriamente “sacri”, ma meritevoli di essere ricordati ...
Leggi in pdf


PER MILANO SAN GIROLAMO
PIANSE LACRIME DI SANGUE

Partendo da un antefatto miracoloso del 1522 – le lacrime di sangue di un San Girolamo dipinto su un’icona – gli Annali dell’Ordine dei Servi di Maria riportano il motivo principale della fondazione del convento di Santa Maria della Fonte a Locate di Triulzi ...
Leggi in pdf


BUONA FESTA DELLA MAMMA

In ogni Sua immagine "ciò che più colpisce è lo sguardo di materna dolcezza che promana dal suo volto. Sia che appaia velato da un'impercettibile tristezza o più disteso in un lieve accenno, di fausto sorriso, immancabilmente sembra rispondere alle istanze del supplice pellegrino, infondendogli una soave consolazione interiore con l'incrollabile fiducia che le sue richieste non resteranno inascoltate da parte della più amorosa delle madri" (da un depliant della Madonna del Buon Consiglio di Genazzano).

Cristo e la «speranza di resurrezione di vita» sono nel mondo tramite una Mamma.


L'ARGENTERIA DI
FRA SIMEONE RIDOLFI

Il registro di fra Simeone Ridolfi riporta le preziose e inedite informazioni su un inventario della cappella della SS. Annunziata ...
Leggi in pdf


LE DUE VOLONTA'
I SEGRETI DEL CUORE

Alcuni brani sul tema Volontà divina e volontà umana ...
Leggi in pdf
Leggi in html


Iacopo della Quercia
ANNUNZIATA DI BERLINO

Una bella statua dell'Annunziata scolpita in legno di noce non più in Italia e uno studio del 1964 che le attribuisce la paternità di Iacopo della Quercia ...
Leggi in pdf
Leggi in html


BEATA RICCADONNA
DA CREMONA

La beata Riccadonna – dal bellissimo nome – fu terziaria dei Servi di Cremona. Passò a miglior vita il 29 luglio 1451, lo stesso anno delle consorelle Beatrice e Monica ...
Leggi in pdf
Leggi in html


BUONA PASQUA DI RESURREZIONE!

La discesa agli inferi, di Cristoforo de’ Predis, 1476, Biblioteca Reale di Torino.


“Gesù ha conosciuto la morte come tutti gli uomini e li ha raggiunti con la sua anima nella dimora dei morti. Ma egli vi è disceso come Salvatore, proclamando la Buona Novella agli spiriti che vi si trovavano prigionieri (cfr. 1Pt 3,18-19)”
v. in Cathopedia


I FIORENTINI E L'AVE MARIA
del p. Raffaele M. Taucci


Riportiamo da L’Ave Maria a Firenze, raccolta di scritti del p. Raffaele Taucci, un articolo che ha insieme carattere storico e di devozione.
“Una preghiera tanto cara e tanto ripetuta da tutti, non poteva non entrare nelle abitudini e negli usi della vita fiorentina. Si diceva l’Ave Maria prima di incominciare il lavoro e le azioni principali della giornata …”
Leggi


GADIO ALLE FESTE DI SAN GIOVANNI (FIRENZE 1514)

Stazio Gadio, mantovano, almeno dal 1505, ricoprì un prestigioso impiego nella cancelleria della corte dei Gonzaga, signori della sua città.
Il 24 giugno 1514, di sabato, si trovò nella splendida Firenze.
In una lettera descrisse a Federico i sontuosi festeggiamenti che si stavano tenendo per il patrono san Giovanni Battista ...
Leggi in pdf
Leggi in html



UN PO' DI CRISTIANA GIOVINEZZA

Il vecchio “santino” di una ordinazione sacerdotale del 18 dicembre 1943 stampato a cura del Seminario Maggiore di Firenze, riporta queste belle parole:
“Benedici, o Signore
la giovinezza che Tu rendi lieta
e che si inoltra fidente
nelle Tue vie,
attraverso i miracoli dei Tuoi misteri”
...
Leggi in pdf
Leggi in html


IL LUME CHE NON CADDE

Il beato Gioacchino Piccolomini (1259-1305) entrò nei Servi di Maria in giovane età. Fu discepolo di San Filippo Benizi, che profetizzò per lui grandi cose. Dimostrò fin da subito così tanta umiltà da rifiutare di essere ordinato sacerdote.
La sua grande generosità nella carità e nell’amore alle cose del Cielo è testimoniata dagli Annali dell’Ordine, tradotti qui di seguito.
Da notare nel testo la profonda comprensione riguardo all’anima rivolta al Signore. ...
Leggi in pdf
Leggi in html


I SETTE UOMINI IN SOLITUDINE

Da un brano degli Annali dei Servi di Maria: ammiriamo la finezza psicologica e la grande intelligenza dello scrittore nel descrivere i Sette Primi Padri e le loro scelte ...
Leggi in pdf
Leggi in html


L'EMANCIPAZIONE DEI LAVORATORI
NEL MEDIOEVO
"IL DI' DEL SABATO"
DI MAURIZIO CAVALLINI

Nel 1923 mons. Maurizio Cavallini di Volterra, uno dei sacerdoti più brillanti nel narrare la storia della Chiesa seguendo le fonti di archivio, scrisse l’articolo Il dì del sabato nella rivista «Vita e pensiero» (anno IX, vol. XIV, pp. 662-668).
Esponeva nel testo documenti inediti interessanti e personali considerazioni su un tema – il riposo dei lavoratori – attuale anche per il lettore di quasi cento anni dopo ...
Leggi in pdf
Leggi in html


IL TEATRO CATTOLICO
E I GIOVANI

Giuseppe Ellero nei suoi drammi cristiani

[Siamo nel 1950] “Il venticinquesimo anniversario della morte di Giuseppe Ellero – forse il maggiore dei drammaturghi cristiani che onora rono in questi ultimi decenni il Teatro Filodrammatico Italiano – sta per tramontare inosservato ...
Leggi in pdf
Leggi in html


MEDICI E ASBURGO
A MONTESENARIO

I Medici regnanti di Toscana amarono passare i giorni nella villa di Pratolino, lo splendido edificio voluto dal granduca Francesco e abbellito con le opere del Buontalenti, dell’Ammannati e di altri prestigiosi artisti dell’epoca. Oltre a praticare lo svago (le feste e la caccia) spesso per devozione si recarono a Montesenario, il vicino eremo dei Servi di Maria, restaurato e ripristinato per volontà di Ferdinando I ...
Leggi in pdf
Leggi in html


SACRE COMMEDIE
E TIPOGRAFIE

Nel 2019 è stato pubblicato nel “Journal of Early Modern Studies”, n. 8, pp. 69-132, il saggio di Paola Ventrone Acting and Reading Drama: Notes on Florentine sacre rappresentazioni in Print (Recitazione e lettura di drammi: note sulle rappresentazioni sacre fiorentine a stampa). L’autrice indaga il complesso legame tra le scene delle sacre rappresentazioni, recitate dagli interpreti, e il cambiamento avvenuto nell’uso dei testi dei drammi alle origini dell’industria tipografica italiana ...
Leggi in pdf
Leggi in html


LA MANO DIVINA
E LO STILE

Nel 1592 Francesco Bocchi pubblicò Sopra l’imagine miracolosa della Santissima Nunziata di Fiorenza, opera che ebbe gran fortuna all’epoca.
Ai giorni nostri, nel dicembre 2016, ne ha scritto Thomas Frangenberg in The style of the divine hand: Francesco Bocchi on the “Santissima Annunziata” (Lo stile della mano divina: Francesco Bocchi sulla Santissima Annunziata) ...
Leggi in pdf
Leggi in html


ITINERARIO DI UN'ANNUNCIAZIONE
DI HUBERT RODARIE

Traduzione di Itineraire d’une Annonciation – La fecondité spirituelle et artistique de la “Santissima Annunziata” (Florence) di Hubert Rodarie, marzo 2015, su cortese licenza dell’autore ...
Leggi la traduzione
Leggi la versione in francese su Academia.edu


LA POESIA DI PROSPERO TATTI
IN LODE DELLA SS. ANNUNZIATA

Prospero Tatti fiorentino, figlio di Domenico, fu poeta in lingua toscana e latina vissuto tra Cinque e Seicento, nei tempi d’oro del regno di Ferdinando I de’ Medici.
Scrisse sulla SS. Annunziata dei bei versi che gli Annali dell’Ordine dei Servi di Maria riportano ...
Leggi in pdf
Leggi in html


L'ORAZIONE
SCALA DI GIACOBBE

Nel libro Il Paradiso dei Gesuati, scritto dal p. Paolo Morigia (+ 1604) e stampato a Venezia nel 1582, si trovano, alle pp. 439 e ss., delle belle considerazioni sull’orazione intesa come preghiera, meditazione e pensiero rivolti a Dio.
Le riporto pensando di fare cosa utile e correggendo (in modo limitato) alcune espressioni del Cinquecento perché un poco macchinose per la lettura di oggi ...
Leggi in pdf
Leggi in html