Il Santuario della SS. Annunziata di Firenze  - Ordine dei Servi di Maria - HOME      Pubblicazioni

 

Inni Mariani - Bella dum late ...

 

 

 

Bella dum late furerent (Divampano le discordie) del p. Eugenio M. Poletti, osm (In italiano e in latino)

 

Divampano le discordie fraterne, le città sono divise dall’odio;

 ma la Vergine è sempre presente con grazie di madre.

Chiama a raccolta i sette compagni, perché spinti dall’amore di Cristo

plachino gli odi, uniscano i fratelli con legami di pace.

Ascoltano la voce della Vergine, lasciano palazzi e ricchezze;

e da allora tutti li chiamano i Servi di Santa Maria.

Fuggono lo strepito del mondo a Dio solo si fanno ministri,

si ritirano nella solitudine sul monte Senario.

Vivono in aspra penitenza e riparano per tutti i peccatori;

placano con supplice preghiera l’ira divina.

Così quei Padri vivono nell’ombra come sette candidi gigli,

graditi alla vergine Maria, splendenti di luce.

Sia Gloria a Dio Padre e al suo unico Figlio e allo Spirito Santo ora e per sempre. Amen.

 

Bella dum late fúrerent, et urbes caede fraterna gémerent cruéntae, adfuit Virgo, nova semper édens mùnera matris.

En vocat septem fámulos, ut ipsi déditi et flamma stimulante Christi, molliant iras, doceántque fratres víncula pacis.

Illico parent Dominae vocánti: splendidis tectis opibúsque spretis; quos suo cives vócitant Mariae nómine Servos.

Utque res vitent strepitúsque mundi, ac Deo soli famuléntur, ecce urbe secédunt procul in Senári cúlmina montis.

Corpora hic poenis crúciant acérbis, Sóntium labes hóminum piántes; Hic prece avértunt lacrimísque fusis Iúdicis iram.

Sic Patres vitam péragunt in umbra, lília ut septem nívei decoris, Virginis excelsae bene grata, mira luce niténtes.

Sit decus Patri, genitaeque Proli, et tibi, compar utriúsque virtus Spíritus semper, Deus unus omni temporis aevo. Amen.

 

Lo scrittore dell’Inno Bella dum late furerent (1888) fu p. Eugenio M. Poletti, osm, nato il 22 gennaio 1869 a Viareggio e qui deceduto, nel convento di S. Andrea, il 28 febbraio 1940.

Dotato di ingegno e di estro poetico, p. Poletti diresse anche il Bollettino del Santuario, quando aveva titolo L’Addolorata (1897-1913). Bella dum late furerent ... era cantato prima della Riforma Liturgica nell’Ufficio OSM dei Primi Vespri della ricorrenza dei Sette SS. Fondatori il 12 febbraio; oggi è cantato il 17 febbraio alla stessa ora canonica.

 

Bollettino La SS. Annunziata, XXVI, marzo aprile 2006, n. 2